Zezé Di Camargo e Luciano - Caruso

Zezé Di Camargo e Luciano - Caruso
Letra: Zezé Di Camargo e Luciano - Caruso

Qui dove il mare luccica
E tira forte il vento
Su una vecchia terrazza
Davanti al golfo de surriento
Un uomo abbraccia una ragazza
Dopo che aveva pianto
Poi si schiarisce la voce
E ricomincia il canto

Te voglio bene assaie
Ma tanto tanto bene, sai
È una catena ormai
Che scioglie il sangue dint'e vene, sai

Vide le luci in mezzo al mare
Pensó alle notti lá in america
Ma erano solo lampare
E la bianca scia di un' elica
Sentí il dolore nella musica
Si alzó dal pianoforte
Ma quando vide la luna uscire dalla nuvola
E se... dolce anche la morte

Guardó negli occhi la ragazza
Quegli occhi verdi come il mare
Poi all'improvviso usci una lacrima
E lui credette di affogare

Te voglio bene assaie
Ma tanto tanto bene, sai
È una catena ormai
Che scioglie il sangue dint'e vene sai

Potenza della lirica dove
Ogni dramma é un falso
Che con un po'di trucco
E con la mimca puoi
Diventare un altro
Ma due occhi che ti guardano
Cosi vicini e veri
Ti fan scordare le parole
Confondono I pensieri

Cosi diventa tutto piccolo
Anche le notti lá in america
Ti volti e vedi la tua vita come la scia di un'elica
Ma, si, é la vita che finisce
Ma lui non ci pensó poi tanto
Anzi si sentiva giá felice
E ricominció il suo canto

Te voglio bene assaie
Ma tanto tanto bene, sai
È una catena ormai
Che scioglie il sangue dint'e vene sai

E una catena ormai
Che scioglie il sangue dint'e vene sai

Postar um comentário

Copyright © videoclipe.net